Crea sito

Cos'è l'obesità?

L'obesità è una patologia cronica definita come un eccesso di peso corporeo superiore del 10% rispetto a quello fisiologico in rapida espansione in Italia, come nel resto del mondo. E' molto frequente nella popolazione adulta, ma è aumentata moltissimo anche l'incidenza della obesità infantile. L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha pubblicato nel 1997 il primo documento sulla malattia cronica più importante del III millennio: l'Obesità viene definita come una "epidemia globale" perché interessa oltre il 50% della popolazione adulta delle civiltà industrializzate.
L'alimentazione è un comportamento complesso che coinvolge oltre all'apparato digerente, diverse aree cerebrali e influenza direttamente o direttamente tutti gli altri sistemi e organi dell'organismo.
Mangiando si produce la distensione dello stomaco e, con la digestione, il rilascio di lipidi, glucosio e aminoacidi. Le caratteristiche del cibo sono in grado di influenzare il cervello e il sistema endocrino, così come, a loro volta, ormoni e sistema nervoso sono in grado di modificare la condotta alimentare.
Per esempio, elevati livelli di serotonina cerebrale favorirebbero la scelta di cibi ad alto contenuto proteico, mentre la composizione del pasto proteico aumenta nel sangue la concentrazione di GH (ormone della crescita) e dell'insulina. Infine interessanti studi, realizzati anche in Italia, hanno dimostrato il potere immunostimolante dello yogurt.
Occorre inoltre tenere presente che gli ormoni dello stress aumentano la lipolisi (mobilizzazione dei grassi) dal tessuto adiposo. Lo stress quindi, con i suoi ormoni, agisce aumentando la quantità di grassi circolanti nel sangue e dei livelli di colesterolemia.